Vai al contenuto

franci_fra3

Amministratori
  • Numero contenuti

    935
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di franci_fra3

  1. Dai, gli esami allora sono andati piuttosto bene. Cerca di tenerla idratata, anche dandole acqua con una siringhina senz’ago, oltre alla verdura acquosa (non però bagnata) e tieni sotto controllo la temperatura nella stanza. Speriamo vada tutto per il meglio e che i prossimi esami lo confermino
  2. Ma amore! Ero andata infatti a rivedere un’altra foto che avevi messo in cui era pacifico in mezzo all l’erbetta Vedendo com’era in forma, capisco quanto può essere sconfortante assistere a un cambiamento così improvviso…Con la mia Ciccina, tanti anni fa, la cosa era stata un po’ piu graduale e quindi mi ero preparata all’idea che prima o poi non sarebbe più stata in grado di reggersi in piedi… proprio perché è stata una cosa così rapida, forse non è definitiva e con farmaci ed esercizio potrebbe esserci margine per un miglioramento ❤️
  3. Qui e in alcune pagine precedenti trovi bellissime foto di Sally, anche lei cavietta semiparalizzata
  4. Mi dispiace tanto. È un bel piccino e ha un’età invidiabile. Questa è una cosa che può capitare purtroppo: l’antiinfiammatorio potrà essere di aiuto visto che non è un problema neurologico, ma fino ad un certo punto. Dovrai avere tanta pazienza e non abbatterti: dovrai aiutarlo tu a spostarsi, a cambiargli posizione per evitare che stia sempre sullo stesso lato, e pulirlo e tenerlo asciutto, a mettergli il cibo e l’acqua vicino perchè riesca a nutrirsi… c’è tanto da fare, ma spesso il porcellino, se ha cibo, attenzioni e i giusti farmaci per non provare dolore (che probabilmente andranno fatti ciclicamente) può essere sereno e vivere benissimo, anche se istintivamente noi proviamo pena. Fatti coraggio! E cerca in forum: ci sono storie di altri porcellini che hanno vissuto bene questa situazione
  5. Mi raccomando: orientati su una coppia dello stesso sesso, due femminucce in genere hanno più possibilità di andare d’accordo anche se non è una regola assoluta. C’è però un rischio: delle femmine potrebbero già essere incinte, sono fertili già all’età di un mese e se sono state a contatto con maschi con più di due mesi e mezzo di età c’è il rischio concreto che siano già in dolce attesa. Per questo è opportuno chiedere se maschi e femmine sono stati prontamente separati o se convivono. Inoltre in negozi e spesso anche allevamenti dove non sono molto esperti è facile che non sappiano distinguere il sesso dei porcellini: occorre insistere che siano controllati bene. l’ideale sarebbe avere un maschio, anche più grandicello, già sterilizzato e una femminuccia (non ti fidare però se qualcuno ti dice che le femmine sono sterilizzate perchè è un costo e un rischio notevole e nessuno lo fa, è già molto se a volte si trova un maschio sterilizzato, che necessariamente dovrà avere sui 5-6 mesi perchè più piccoli non possono essere castrati). una volta presi i piccoli, una bella controllatina da un vet esperto ci vorrebbe se non sono stati visti di recente: servirà per stabilire con certezza il sesso e accertarsi che non ci siano problemi dermatologici (micosi e parassiti sono frequenti in ambienti numerosi, non sarebbe nulla di grave, ma è bene agire subito prima che la situazione possa peggiorare). chiedi anche come sono abituate a mangiare, se conoscono già le verdure o solo il mangime e in tal caso chiedi quale usano: ogni eventuale cambio di alimentazione va fatto gradualmente. forza, buona conoscenza e buon inizio di avventura caviosa …e se ti venissero dei dubbi sul negozio/ allevamento cui hai deciso di rivolgerti ricorda che c’è sempre l’adozione, presso associazioni o privati che devono cedere i loro piccoli
  6. Aggiornaci quando arrivano i piccoli!
  7. Non è vero! Stavo guardando che abbiamo detto più o meno le stesse cose!
  8. Ciao! innanzitutto è importante che durante il viaggio la temperatura sia costante e non troppo alta, niente spifferi da finestrini e aria condizionata e niente sole battente sul trasportino. Un trasportino grande va bene, ma il porcello non deve rischiare di essere troppo “sballottato” quindi meglio mettere all’interno qualcosa di morbido come traversine assorbenti con sopra un bell’asciugamano: eventualmente si divertirà ad andarci sotto, in mezzo, ecc. Meglio non mettere il beverino per scongiurare possibili urti e fornire invece della verdura. Questa la metterei in una borsa frigo per conservarla meglio, poi la tirerei fuori un po’ prima di darla. Durante in viaggio parlate per fare sentire la vostra voce e rassicurarlo, e magari accarezzatelo o fate una sosta per coccolarlo un po’ se è un caviotto socievole
  9. Gianluca72 in realtà cerca casa ad una cavietta femmina questa la sezione degli annunci: https://www.amicacavia.net/forum/forum/121-adozioni-e-affidi/
  10. Aggiungo una cosa: ci sono caviette molto estroverse che socializzano parecchio con gli umani e che sono in grado di stare bene anche da sole, cioè senza un loro simile, ma la natura delle cavie è di essere gregarie e specialmente una cavietta abituata da sempre a vivere con un’altra cavietta può risentire molto del fatto dell’essere rimasta sola. Una nuova amichetta non è un “rimpiazzo”: è un regalo per la cavietta rimasta sola e per lei che trova una famiglia che le vuole bene
  11. mi dispiace tanto per la tua piccola… Si, a me è capitato tante volte… in anni passati avevo due cavie (coppia di femmine) poi per molti anni sono passata ad un trio maschio sterilizzato- due femminucce, ora ho di nuovo la coppia con maschio sterilizzato e femmina. Non ho mai voluto lasciare da sola una cavia abituata alla compagnia quindi dopo alcuni giorni, anche se magari a volte a me sembrava troppo presto perchè avrei voluto più tempo per riprendermi, ho sempre adottato una nuova cavietta. Il fatto che la cavia rimasta sola cominciasse a risentirne per me era evidente: sempre nella casetta a riposare, niente giretti… per fortuna nell’inserimento è sempre andato tutto bene, e questo anche introducendo cavie già adulte. penso che una nuova compagnia sarà ben accetta (una coppia di femmine di solito funziona piuttosto bene), direi che è quasi una necessità vista la situazione: è importante avere abbastanza spazio, magari una gabbia aperta su un recinto e disporre di più rifugi e “punti pappa”. Spesso è opportuno un inserimento graduale, tenendo le piccole separate e facendole incontrare qualche ora al giorno per poi metterle definitivamente insieme prova a pensare all’adozione: ci sono vari annunci di cavie in cerca di casa e molte associazioni che hanno tanti caviotti ti sconsiglio vivamente il negozio: potrebbero darti un maschio o una femmina incinta con i vari problemi che ne seguirebbero.
  12. franci_fra3

    Leah!

    Tipo roulotte con veranda incorporata!
  13. Le cisti di Shiva secernevano ormoni: Shiva via via aveva perso quasi tutto il pelo del corpo a parte il musetto. Poi aveva cominciato a calare di peso e a mangiare poco e dovevo nutrirla a Critical care. Era visibile all’ecografia un ispessimento delle pareti dell’utero ed era questa la cosa più seria, da tenere monitorata, non tanto le dimensioni delle cisti nel suo caso. Quando si è capito che c’era nell’utero una massa tumorale abbiamo deciso di operare. Anche Peltina aveva avuto una perdita completa del pelo, poi improvvisamente ricresciuto e all’eco fatta in seguito le dimensioni delle cisti non era preoccupante, l’utero era a posto e ha sempre vissuto senza problemi e senza essere operata. non so, io aspetterei di vedere se si rimette controllando semplicemente le dimensioni delle cisti. Da quanto capisco lei non ha perdite di pelo ai lati del corpo quindi dovrebbero essere cisti che non producono ormoni, ma semplicemente possono ingrandirsi. le cisti ovariche sono frequentissime nelle cavie e spesso non creano problemi tanto che a volte vengono scoperte solo per caso. non è ancora chiaro se sono le cisti a creare problemi ad Arya, inoltre ci possono essere variazioni tra una ecografia e l’altra dovute semplicemente alla misurazione e alla nitidezza delle immagini, a parità di dimensioni di una massa….
  14. Sempre splendide! Hanno dei musetti così espressivi! Buona estate belle paciughine!
  15. Ma guarda quanto pelo! Bellissime!
  16. franci_fra3

    Aiutatemi!!

    …e se funzionasse potresti tenere i due amichetti insieme…le cavie sono in fondo animali sociali, la compagnia dei loro simili per molte è importante
  17. Benvenuti! Bellissimo! E con un’età invidiabile
  18. Ciao! gli interventi hanno sempre un certo rischio, in genere si decide anche in base ai sintomi: se una cavia ha dolore ad urinare, perde sangue, ha infezioni urinarie ricorrenti o ci sono rischi futuri per la grandezza del calcolo si preferisce operare, altrimenti si può lasciare la situazione com’è, facendo attenzione alla dieta e monitorando i sintomi. Avendo sei anni e mezzo penserei ad un intervento solo se strettamente necessario puoi sentire anche cosa ne pensa il vet (o chiedere più di un parere)
  19. Interessante, e se piace direi che è un ottimo alimento. Resta il dubbio sempre per la lunghezza delle fibre, come detto un po’ di fieno “normale” lo aggiungerei lo stesso
  20. No, il mitico Bernie!! Caspita, come mi dispiace….era parte della “famiglia” del forum, era bello avere i suoi aggiornamenti, caro pelosone…. Coraggio, ha vissuto tanto, non ha sofferto, gli siete stati vicini…pensa a questo❤️ congratulazioni per il tuo bimbo, un abbraccio, pensa ai periodi più belli!
  21. franci_fra3

    Aiutatemi!!

    Cavolo, speriamo si riprenda….che mistero! mi verrebbe da proporre un incontro con un altro maschietto, magari piccolo….forse potrebbe scuoterlo. Certo è una cosa un po’ difficile da gestire, un inserimento tra maschietti non è facile, e bisogna pensare a lui, a nutrirlo….ci vogliono spazio e tempo…prendere una cavia poi non è così semplice (che sia sana, del sesso giusto, ecc): bisognerebbe chiedere al vet se ha una cavietta maschio da tenere temporaneamente in stallo, per fare compagnia a Dart. Non so, è un’idea su cui riflettere…
×
×
  • Crea Nuovo...