Vai al contenuto

Andrea Marici

Membri
  • Numero contenuti

    0
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Andrea Marici

  • Grado
    Pui!

Profile Information

  • Località
    Paternò (CT)

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Non ho mai provato il carbone ma una volta me ne aveva parlato la veterinaria ma aveva detto che darglielo era molto complicato perché una pastiglia andava spezzata in 12 parti. Credo che godermi il tempo con lei sia essenziale ma purtroppo non posso viziarla molto col cibo perché potrebbe peggiorare le cose e quando la prendo in braccio per coccolarla un po' è sempre tesa. È la sua patologia che la rende nervosa. Credo di averlo detto ma nella prima metà di settembre tutto è passato e si poteva vedere che stava meglio da come si comportava. Era rilassata, sia nella gabbia che sul divano con me. Quindi non so nemmeno se sia meglio prenderla per accarezzarla oppure lasciarla da sola. Ma grazie per quello che stai facendo. Parlarne con te, oltre che essere utile, mi dà coraggio.
  2. Ciao, Grazie per averlo chiesto. In realtà è un po' difficile rispondere. Di buono c'è il fatto che i peli le stanno ricrescendo e di questo ne sono molto felice, visto che inizia a fare freddo. Sta anche mangiando più pellet. Da una media di 5 siamo arrivati quasi a 9 grammi al giorno ( ma una volta erano 20). E la diarrea le è passata. Ancora una buona parte delle sue feci sono molli ma non si tratta più di una diarrea vera e propria. Per quanto riguarda il peso è rimasta stabile anche se oscilla molto, cosa che prima non accadeva. È intorno agli 840 grammi. Negli ultimi giorni però vedo che si sta lamentando un po' di più, sebbene il dolore non se ne sia mai veramente andato. E poi da due giorni ho visto che sta lasciando (non sempre) dei piccolissimi pezzi di verdure, cosa che fa solo quando inizia a stare male. Una cosa che invece mi lascia perplesso è che sta bevendo molto meno e il freddo non c'entra. La sua sete era legata ai disturbi intestinali. Quando stava bene beveva 1/2 volte a settimana, dopo è arrivata a bere anche 20/25 volte al giorno, tranne quando stava troppo male. Ora invece ci sono giorni in cui non beve e se le avvicino il beverino beve poco o anche niente. Quindi dovrebbe essere una cosa buona ma i problemi intestinali ci sono ancora. Non le abbiamo dato quell'antibiotico che ci aveva detto la veterinaria. Al momento è gonfia. Fino ad ieri non lo era. Tre giorni fa ho iniziato a darle l'anti- infiammatorio di testa mia (forse ho sbagliato) ma non sto vedendo cambiamenti. Credo che dopo oggi smetterò. Diciamo che comunque è solo un po' peggio di come è stata nell'ultimo mese perché comunque il cibo lo chiede, anche con insistenza. Più che altro sta male la mattina e il pomeriggio.
  3. No, non mi sono offeso perché ho capito cosa intendevi e scusa se la mia risposta ti ha fatto credere questo. Anzi, grazie davvero
  4. Ciao, in realtà la situazione la sto prendendo molto seriamente e dobbiamo sbrigarci anche perché con l'intestino infiammato non può assorbire le sostanze che le servono. Quanto alla veterinaria...io non la cambierei, soprattutto perché qui è pieno di incompetenti mentre mi sembra che lei conosca il suo mestiere. Ho scritto sotto la terapia che abbiamo seguito e dei risultati li abbiamo ottenuti perché ora sta meglio di come stava prima. Anzi, io sono convinto che se non fosse arrivata questa diarrea sarebbe andato tutto bene. La diarrea creava altra aria e altra infiammazione mentre i farmaci cercavano di contrastarle. Ti ringrazio per il consiglio. Mi hai fatto pensare che non abbiamo mai davvero attenzionare la causa di tutto.
  5. Si, devo dire che anche io credo di potermi fidare. In provincia di Catania ci sono, credo, 6 veterinari esperti in esotici o che dicono di esserlo. Tre di loro li ho già conosciuti e si sono rivelati dei ladri E incompetenti. Lei invece ha curato un grave blocco intestinale l'anno scorso e anche nelle piccole cose, le sue intuizioni si sono rivelate corrette. Comunque so che potrebbe anche essere stato il per... ma qualunque cosa sia stata, ormai abbiamo finito con i farmaci 11 giorni fa e ancora nessun miglioramento. Io sono davvero convinto che se la dissenteria passasse, lei arriverebbe a stare meglio. Poi potremmo provare con qualche altro giorno di antiinfiammatorio. Non sai quanto vorrei evitare il bactrim.
  6. Ciao. Scusa, avrei dovuto dire tutto dall'inizio. Giorno 13 ottobre ho chiamato la veterinaria e mi ha detto di prenotare una visita ma di iniziare fin da subito a dare My….. e M……. Giorno 20 l'ha visitata e ha fatto una radiografia, che ha mostrato che l'intestino era molto infiammato. Ha detto che era gonfio 7 volte più del normale, tanto che stava spostando la vescica contro la colonna vertebrale. Quindi ci ha dato My…..,M…..,Pe…… e Normalità (fermenti lattici). Ha iniziato a stare meglio ma uno di questi farmaci (probabilmente il mylicon) le ha causato la diarrea. Ora abbiamo smesso con questi farmaci già da 10 giorni, mentre i fermenti lattici li abbiamo dati fino a 4 giorni fa. Sta sicuramente meglio di prima della visita ma restano queste feci bruttissime che non vogliono passare. Per quanto riguarda la caduta dei peli, la dottoressa crede che si tratti di una carenza di vitamine, fosfati e sali minerali, che per via dell'infiammazione non sta assorbendo, anche se il prurito potrebbe essere un'altra causa. C'è da dire che una carenza di vitamina C può portare anche diarrea, quindi chissà, forse è questo il motivo per cui non passa. Credo che abbia ancora l'intestino infiammato e quindi parlando con la dottoressa, mi ha detto di provare con il bactrim. Ma la cosa mi spaventa parecchio. Il critical care lo do perché la dottoressa mi ha detto che assorbe un po'di aria e liquidi intestinali.
  7. Salve a tutti, ho già parlato del problema di i infiammazione intestinale della mia porcellina. Tutto è iniziato a metà luglio e da allora abbiamo provato a curarla con i farmaci tre volte. Le prima le ha portato solo diarrea, la seconda l'ha fatta stare male e la terza, iniziata due settimane fa, l'ha fatta stare un po' meglio, ha preso qualche grammo e ora mangia di più ma a parte questo le ha causato la diarrea ed ora che i farmaci sono finiti vedo che le cose stanno tornando a peggiorare. A guardarla la situazione sembra molto grave perché ha forti dolori addominali, la pancia gonfia, pesa solo 850 grammi e le sono caduti i peli sui fianchi e sulle zampe posteriori, probabilmente perché con l'intestino infiammato non riesce ad assorbire le vitamine, i fosfati e sali minerali, secondo la veterinaria. Nonostante questo però la dottoressa è convinta che non sia in pericolo di vita. Ora mi ha detto che potremmo provare con il B….m. Ma ho letto un po' ed ho visto che la lista degli effetti collaterali è chilometrica. Qualcuno di voi lo ha mai provato prima? A parte questo mi ha detto di continuare a dare il critical care, che assorbe un po' di aria e liquido intestinale e dare tanto fieno.
  8. L'avevo scritto nel primo messaggio. Non riesco a capire come sia stato possibile ma avevo appoggiato il telefono sopra la gabbia ed è caduto all'interno, proprio vicino a lei. Tutto mi fa pensare che stia bene sotto questo punto di vista. Perché nel momento della caduta non ha urlato. Si è limitata a scappare dal lato opposto della gabbia e subito dopo ha mangiato quello che le abbiamo portato. Sta male ma si capisce che si tratta di dolori addominali. La cosa che mi fa preoccupare è che stava già male ed era in peggioramento ma dal giorno dopo sempre essersi aggravata. Forse è solo una coincidenza.
  9. Ma quindi in base a ciò che vi ho detto, credete che le sue ossa siano a posto?
  10. Ho chiamato la dottoressa poco fa. Non ho ancora prenotato perché dovevamo prima organizzarci per capire se fosse possibile ma dovremmo portarla lì mercoledì pomeriggio. Nel frattempo mi ha detto di dare il my...e il me... Ho iniziato. E vedremo... Ottima scelta quella di non dire i nomi completi dei farmaci. Qualcuno potrebbe leggere ed improvvisarsi veterinario ed è sempre meglio evitare.
  11. Grazie davvero per i consigli ma sono cose che sapevo già. Sto già dando il critical care. Con le verdure ho cercato di non esagerare. Solo negli ultimi giorni ne ho date un po' di più. Il carbone non lo uso e la veterinaria me ne aveva parlato ma mi aveva detto che la dose era di 1/12 di pasticca. Non sono molto convinto per quanto riguarda l'infuso. Anche la veterinaria me lo aveva sconsigliato. Il mylicon l'ho usato più volte e mi riferivo proprio a questo, insieme a del metacam per il dolore. Le dosi le so già. Ma come dicevo le ultime volte non hanno portato nessun miglioramento, anzì forse le hanno causato la diarrea. Per questo ho paura a riusarli, però mi pare che peggio di così non possa andare quindi sono sempre più tentato a provare. Io sto provando a fare tutto quello che posso ma la cosa che mi fa star male è vedere lei che soffre in quel modo. Una volta la vedevo lottare ma ora se ne sta sempre ferma in un angolo e mi sembra che abbia esaurito tutte le forze.
  12. Ciao, purtroppo non bene. Dopo quelle due settimane che mi avevano fatto sperare, che dopo un anno mi avevano fatto rivedere la porcellina d'india di una volta, la mia Stuartina ha ripreso a stare male. Ha perso molto peso. Le verdure che le diamo le mangia e un po' di fieno ma molto poco e praticamente non tocca più il pellet. Beve molto. Ha la pancia molto gonfia nonostante le feci ci siano e spesso siano anche buone. Prima che iniziasse tutto questo era 1100 grammi. Il 19 settembre era 954g e domenica 9 ottobre era 829 g. Mai era stata così magra. Poi questa cosa le porta molto nervosismo e si gratta fino al punto che è arrivata a strapparsi i peli sui fianchi. È orribile vederla in un angolo con la testa a terra e la faccia rivolta verso il muro. Il suo dolore deve essere tremendo. E come se non bastassero tutti i suoi problemi mi dovevo aggiungere anche io. La sera del 28 settembre stavo cercando di fare luce sulla sua gabbia con lo schermo del telefono, visto che eravamo in una stanza buia. Così l'ho appoggiato sul tetto della gabbia e non so come è caduto attraverso le sbarre per finire proprio dove era lei. L'impronta che il telefono ha lasciato cadendo era proprio accanto a dove si trovava lei. Ma quando è caduto lei non si è lamentata in nessuno modo. È semplicemente scappata dalla parte opposta della gabbia. Io so che loro nascondono il dolore ma almeno in quel momento un telefono di 200 grammi che le cade addosso dovrebbe frantumarle le ossa. Avrebbe dovuto gridare e non lo ha fatto. Cammina bene ma poco ma era così anche prima. Se le tocco le zampe posteriori, che sarebbero la zona d'impatto più probabile si lamenta ma lo faceva anche prima e le zampe non sono gonfie. L'ho vista grattarsi con quelle zampe, attraversare la gabbia anche velocemente e mettersi su due zampe per chiedere le verdure. E si, sta male ma si capisce che è dovuto ai dolori addominali. Quindi tutto mi fa pensare che fortunatamente non si sia fatta niente, anche se non capisco come. Eppure mi chiedo se invece mi stia sbagliando e sia questo il motivo per cui non si sta riprendendo. Quando si è sentita male il 14 luglio per la prima volta è stata male per 2 settimane, poi 2 giorni buoni, altri otto terribili in cui non ha mangiato nulla, poi si è ripresa per 8 giorni, una nuova ricaduta che è durata 10 giorni e a inizio settembre ci sono state quelle due settimane meravigliose di cui parlavo. Ora però è dal 24 settembre che sta male e la situazione non accenna a migliorare. Vorrei portarla dalla veterinaria ma so che mi direbbe di ricoverarla e io non voglio che muoia sola e lontano da casa. Certo, potrebbe darle dei farmaci e farcela riportare a casa sperando che funzioni ma ho paura che sia troppo debole per affrontare due ore in auto tra andata e ritorno. Oppure potrei darle le medicine che la dottoressa le aveva dato la volta scorsa. So le dosi e tutto ma l'ultima volta non hanno fatto effetto e chissà forse potrebbero anche farla stare peggio. Io non vedo una soluzione. Eppure mi basterebbe che si riprendesse solo un'ultima volta. Se è tornata a stare male e perché abbiamo fatto degli errori. Forse le abbiamo dato troppe verdure e mia madre le ha dato anche della frutta e del pomodoro. Avrei dovuto spingerla di più a mangiare fieno e avremmo dovuto integrare la vitamina C, dato che quando aveva l'intestino infiammato non aveva potuto assorbirla. Ora tutti questi errori li ho capiti ma ho paura che non ci sia una soluzione. Ora ha 4 anni e 8 mesi e temo che andando avanti così non le resti molto. Finora nella mia vita niente mi ha mai fatto tanta paura quanto la possibilità di perderla.
  13. Si, il pellet lo mangia già. Uso l'oxbow. Il fieno ne ho di tre tipi, oxbow giallo e rosso e poi una marca economica. Ma lei mangia solo quello giallo. Comunque stavo pensando di provarne altri. Il critical care lo prende tranquillamente da sola. È lei che dalla sua gabbia va a mordere la siringa. Fino a quando mangia le verdure e soprattutto il fieno. non voglio costringerla a mangiarlo. Il problema sta nel diminuire le verdure. Nell'ultima settimana il suo peso è rimasto invariato. Vuol dire che sta mangiando solo quello che le serve. Se le riduco perderà peso. Ma forse conviene provare per qualche giorno. Vedremo come andrà. Ma grazie per i consigli, anche per quanto riguarda la durata del critical care.
  14. Salve a tutti, volevo chiedervi un'informazione sulla conservazione del critical care. Nella confezione è scritto che va consumato entro un mese dall'apertura e va richiuso ermeticamente. Io l'ho comprato l'8 agosto e da subito la chiusura era rotta. Noi in quel periodo eravamo fuori, in vacanza e al nostro ritorno l'ho messo in un'altra confezione con la chiusura ancora integra che avevo. Quindi questo critical care è stato per una settimana non chiuso ermeticamente come doveva essere, poi sono passati adesso 42 giorni dall'apertura ed in più 10 giorni fa anche questa confezione si è rotta. Ora lo tengo in una busta per alimenti, di quelle che si usano per il freezer. Secondo voi posso ancora utilizzarlo? Lo chiedo perchè la mia piccola a metà luglio ha avuto dei problemi di infiammazione intestinale, con diarrea, che ha poi provocato anche qualche problema urinario. Fino a metà agosto lei è stata male, arrivando addirittura a rifiutare tutto il cibo per 8 giorni. In quel periodo mangiava solo critical care. Ovviamente è dimagrita molto, passando da 1100 grammi a 937 grammi. Poi per una settimana è stata meglio e dopo di nuovo male. Ma da inizio settembre si è ripresa in una maniera inaspettata. E da quel momento ha iniziato a mangiare le verdure, che chiede a voce e anche spesso, sta mangiando il doppio del pellet che mangiava prima e per la prima volta da quando nel 2021 aveva avuto un blocco intestinale, ha iniziato a mangiare il fieno dalla rastrelliera. Questo non accadeva da più di un anno ed io ovviamente ne sono stato felicissimo. Per la prima settimana di settembre io ho continuato a integrare un po' di critical care che lei mangiava da sola dalla siringa, mettendosi in piedi sul bordo della gabbia. Davo circa 5 ml al giorno senza forzarla. Poi siccome ho visto che stava bene ho smesso, visto che la veterinaria dice che se mangiano non serve usarlo, dato che non è la loro alimentazione normale. In questo periodo lei ha preso qualche grammo ed è arrivata a pesare 954 grammi. Quattro giorni fa però ho visto che, nonostante continuasse a stare bene, passava molto tempo sdraiata. Nel periodo in cui stava male se ne stava rannicchiata, appallottolata in un angolo, magari anche con la faccia contro il muro. Ora invece si sdraiava a terra, si allungava, come se fosse stanca e stesse solo riposando. Non capivo cosa stesse accadendo. Poi però sono tornate le cacche molli, oggi non fa altro che mangiarle. Quindi io non posso dare altre verdure. Anzi dovrei toglierne un po'. Ma se lo facessi perderebbe altro peso. Per questo ho pensato al critical care. In queste due settimane credo che lei abbia mangiato approssimativamente 100/120 g di verdure, 10 g di pellet e 10 g di fieno al giorno. La situazione intestinale sta peggiorando un po' di più ogni giorni. Adesso sta ancora mangiando ma le cacche sono veramente brutte. Avete quindi dei consigli per recuperare la situazione prima che ci sfugga di mano? Vi ringrazio.
  15. No, in realtà la sete non è legata al fieno o al pellet ed è iniziata mesi fa, prima ancora che iniziasse il caldo. C'erano stati in passato dei periodi di sete intensa, uno prima che avesse il blocco intestinale l'anno scorso e un altro molto breve ad ottobre ma adesso va avanti da 4 mesi e mezzo. Ho pensato poi ad una cosa. Lei è nata da due cavie che aveva un amico di mio fratello. Lui poi l'ha data ad una famiglia che la trattava malissimo. Era sporca, magrissima, era arrivata a pesare 600 grammi ad oltre un anno di età e le uniche verdure che le davano erano scarti presi dal fruttivendolo. Credo che non le dessero mai il peperone. Mi chiedo se questa carenza di vitamina C possa averle indebolito l'apparato digerente. Ho sentito che è importante per l'intestino. Lo dico perché noi davamo troppe verdure ma l'altro nostro porcellino d'india non ha mai avuto questi problemi. Chissà. Comunque spero che l'autunno, con le temperature più miti possa aiutarla e spero anche che si riprenda in maniera definitiva perché finora continuano ad esserci alti e bassi come ti dicevo.
×
×
  • Crea Nuovo...