Vai al contenuto
Desy96

Il piccolo Chubi e le sua mamma cercano esperienze di caviotti con linfoma

Recommended Posts

Buongiorno a tutti,

Io e i miei caviotti di 3 anni siamo nuovi del forum, spero sia la sezione corretta. in questo ultimo mese ho letto molte delle vostre storie per cercarne qualcuna simile a quella del mio Chubi che mi rincuorasse ma non avendo trovato molto ho deciso di aprire un nuovo topic nella speranza di ricevere risposta da persone che abbiano passato una storia simile.

Vi spiego la situazione (mi scuso già in anticipo per il papiro, cercherò di essere il più esaustiva possibile)

circa un mese fa ho iniziato a notare che Chubi non masticava bene ma comunque mangiava tutto come sempre, ci metteva solo un pochino di più e la popò era più piccolina. Perciò dopo qualche giorno lo portiamo dal veterinario ma al momento della visita il veterinario esperto in esotici non c’era ed è stato visitato dal medico in turno che al termine sosteneva avesse i molari un pochino appuntiti che andavano limati ed in più aveva perso parecchio peso (circa 180g). Dopo la visita Chubi ha iniziato a rifiutare il cibo più duro (la visita è stata fatta di sabato) così lunedì mattina abbiamo richiamato subito il veterinario ed è stato visitato il martedì da quello esperto in esotici finalmente pronto per la limatura, ma dopo una visita iniziale ci comunica che i molari erano perfetti ma poteva comunque sedarlo per cercare di capire bene il problema che aveva alla bocca. Al termine ci comunica che i denti sono perfetti, l’unico problema erano le tasche gengivali dove si era accumulato parecchio cibo che gli ha rimosso durante la sedazione. Torniamo a casa con antibiotico ed antidolorifico da prendere in quanto potrebbero avergli causato delle infezioni. Premetto che Chubi non ama tutte queste attenzioni indesiderate, noi conoscendo il suo carattere lo abbiamo sempre rispettato sotto questo punto di vista, esce per casa quando ne ha voglia e si accoccola su di me autonomamente, non abbiamo mai forzato il contatto con lui. Di conseguenza tutte queste visite e l’anestesia l’avevano molto provato. Ci muniamo perciò di santa pazienza e di critical care per fargli buttare giù un po’ di sostanza. Passano i giorni ma Chubi non migliora anzi notiamo che fa pochissima popò e sotto al mento sul lato destro gli si è gonfiato un linfonodo, così ricontattiamo il veterinario e lo portiamo. Diagnosi blocco intestinale causato dal poco cibo che mangiava mentre per il linfonodo poteva essersi gonfiato come conseguenza delle gengive ma di tenerlo d’occhio. Inizia qui una settimana in cui ogni giorno lo portiamo a fare una puntura per tenere in movimento l’intestino fino a quando non ricomincia a mangiare per bene. In tutto ciò notiamo che quando assumeva l’antibiotico era molto abbattuto soprattutto quando era il veterinario a darglielo tramite puntura (alcuni giorni era impossibile per noi farlo, abbiamo provato a darglielo nascosto in ogni cibo ma se ne accorgeva sempre 😩) così decidiamo insieme al veterinario di sospendere l’antibiotico ed effettivamente l’appetito torna ma sempre per il cibo più morbido da mangiare, tanto che nasce una passione spropositata per il critical care fatto a pappa. Dopo 5 giorni di punture sempre insieme al parere del veterinario sospendiamo anche quelle dato che la popo la faceva e l’appetito lo aveva. Passano altri giorni e tutti ci aspettavamo finalmente di esserne usciti e che ormai fosse tutta in discesa ma Chubi entra in una fase di stallo, non peggiora ma neanche migliora. Io sono molto apprensiva e vedendo ancora in questo stato e soprattutto il linfonodo ancora non si era rimpicciolito richiamo il veterinario, decidiamo quindi di sottoporlo a controlli più approfonditi perché secondo il vet ci doveva essere una causa a tutto ciò. Gli vengono effettuate una lastra, un’ecografia e l’esame citologico del linfonodo. Dopo un’ora infernale torniamo per il referto e dalla lastra si notava molta aria nel pancino e nello stomaco causata dal mangiare poco ma ahimè me ce lo aspettavamo, mentre l’esame citologico del linfonodo non è andato bene, ha trovato molte cellule tipiche del linfoma. Gli è stato fatto anche un esame del sangue ed ha i linfociti molto molto alti quindi la probabilità che abbia il linfoma è altissima. Per avere la conferma assoluta servirebbe un esame istologico e per effettuarlo bisognava prelevare un campione del linfonodo chirurgicamente ed esaminarlo ma sinceramente non ce la siamo sentita di sottoporlo a ques’ulteriore prova. Sempre con il parere del veterinario decidiamo di procedere con una cura a base di cortisone per 10 giorni che nella migliore delle ipotesi farà regredire il linfoma e sgonfiare il linfonodo. Ovviamente il vet ci ha avvertito che questa è l’unica strada percorribile e che al termine di questi 10 giorni in base a come risponde il tumore decideremo come procedere.

So benissimo che queste malattie sono molto molto difficili da combattere ma io credo nel mio Chubi e fino a quando avrà una piccola speranza lo aiuterò in ogni modo. 

Scusate ancora per il sermone che ho scritto e grazie per aver letto fin qui, spero di trovare qualcuno che abbia una storia simile alla nostra e che sia finita bene. Come si suol dire, sono in cerca di una speranza ed in caso contrario magari la nostra storia potrà essere d’aiuto a qualcuno. Inutile dire che io ed il mio ragazzo siamo distrutti, abbiamo annullato le vacanze estive per cercare di farlo guarire e non ci saremmo mai aspettati una diagnosi del genere :( 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi dispiace tanto per Chubi, e anche per voi!

non posso essere di aiuto perchè non ho mai avuto una esperienza simile e non ho nemmeno letto nulla sull’argomento, quindi non so come si debba procedere.

mi pare di capire però che la certezza del tumore ancora non c’è. La situazione potrebbe ancora migliorare col cortisone ed evolversi in modo positivo immagino. Ovviamente spero il meglio per il vostro piccolo. Sentiamo se qualcuno ha esperienze in proposito.

Share this post


Link to post
Share on other sites
57 minuti fa, franci_fra3 ha scritto:

Mi dispiace tanto per Chubi, e anche per voi!

non posso essere di aiuto perchè non ho mai avuto una esperienza simile e non ho nemmeno letto nulla sull’argomento, quindi non so come si debba procedere.

mi pare di capire però che la certezza del tumore ancora non c’è. La situazione potrebbe ancora migliorare col cortisone ed evolversi in modo positivo immagino. Ovviamente spero il meglio per il vostro piccolo. Sentiamo se qualcuno ha esperienze in proposito.

No la certezza assoluta non l’abbiamo ma il vet ha detto che dai risultati dei suoi esami è praticamente certo, l’esame istologico sarebbe servito più che altro a definire quale dei tanti tipi di linfoma potrebbe essere. Ma ad ogni modo la terapia sarebbe stata sempre la stessa a prescinde dalla forma tumorale per questo abbiamo preferito evitargli anche la chirurgia per effettuare l’esame ed iniziare subito la terapia sperando che vada tutto per il meglio.

Grazie comunque per la risposta, fa bene anche solo un po’ di solidarietà :) 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, Accedi Ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Reply to this topic...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

×
×
  • Crea Nuovo...