Vai al contenuto

Lucantropo

Membri
  • Numero contenuti

    23
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Lucantropo

  • Grado
    Pui!
  • Compleanno 01/09/1986

Profile Information

  • Genere
    Male
  • Località
    Bergamo

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Sì, devo dire che la dedizione è ciò che fa la differenza, come sapete lui ora sta da mia madre quindi non lo vedo più quotidianamente, anche se ovviamente lo seguo a distanza... Lei si è affezionata tanto che non ricordo si sia mai presa cura così bene nemmeno del suo stesso figlio... 😂 Caso vuole che sia pure a casa in malattia in questi giorni per problemi di schiena... non saprei dire onestamente se sarebbe andata nello stesso modo senza averlo potuto seguire continuamente giorno e notte come sta riuscendo a fare, se fosse normalmente uscita al mattino e riantrata alla sera per andare a lavorare. Io sono andat a vederlo di persona 3gg fa ed era messo piuttosto maluccio, ma gli aggiornamenti foto/video degli ultimi giorni dimostrano totale ripresa. 🙂
  2. UN guerriero sì, vi aggiorno sugli sviluppi dell'ultima settimana... diciamo solo che l'ha sfangata anhce stavolta! Dunque, archiviata la questione calcolo, l'attenzione è finita sulle zampine che soffrono di fiacche e una in particolare che si feriva più facilmente delle altre creando anche qualche crosticina si era molto gonfiata, probabile infezione, così la veterinaria ha suggerito di trattarle con una pomata e antibiotico. Personamente avrei provato solo con la pomata, già antibiotica di per se, per alcuni giorni e vedere come sarebbe andata, ma mia madre ha voluto comunque dargli anche l'antibiotico per bocca (parliamo di terapia indicata dalla veterinaria, non "fai da te")... Ora non so se sia stata una cincidenza, ma onestamente ero molto scettico sul dare antibiotico ad un animaletto così vecchio e già bombato nelle settimane precedenti con la terapia per il calcolo, fatto sta dopo un paio di gg Ivan ha smesso di scaricarsi e di mangiare. Mordicchiava qualcosa ogni tanto solo se glielo si metteva praticamente in bocca, ma poco o nulla... nel frattempo il ciclo di 5gg di antibiotico termina e il problema adesso è evitare che si spenga per la nota questione della stasi in cui i porcelli entrano quando non stanno bene e smettono di mangiare e soprattutto di scaricarsi. Era già capitato circa 3 anni fa, l'unica volta in cui era stato stato davvero male in tutta la sua vita, così gli abbiamo dato nuovamente il medicinale che la stessa veterinaria ci aveva prescritto all'epoca e che l'aveva sbloccato (mi spiace non poterlo indicare perché non mi risulta essere terapia comune nella cura delle cavie, ma nel nostro caso 2 voltr su 2 è stato miracoloso), contestualmente abbiamo iniziato a dargli il Critical Care, per alimentarlo forzatamente con la siringa (anche se fortunatamente, come tutti, lo adora e quindi una volta dato lo magiava vlentieri)... abbiamo insistito così per un paio di gg, ma lui non si sbloccava... non camminava più, non faceva alcun verso. Abbiamo pensato che fosse ormai arrivato il momento, ha perso anche molto peso, scendendo fino a 760g (non che fosse hulk prima, pesava sugli 800-850 ultimamente), finché l'altro ieri ha iniziato a dare segni di ripresa. Ad oggi si è ripreso completamente, si scarica regolarmente, mangia come un lupo ha una fame infinita, probabilmente per via del semi-digiuno e ha ripreso anche a fare versetti e spostarsi un pochettino per casa camminando da solo... sempre con la lena di un novantenne, ma va beh quello è normale 😂 Insomma, il pazienza ce l'ha fatta, ora vedremo per quanto! Questo episodio mi ha convinto ulteriormente che fare un intervento (quando se ne parlava per il calcolo) su animali così anziani rischia di essere controproducente, penso che basti davvero poco per imbambolarli in maniera irrimediabile. Comunque, giusto per aggiornarela la sua cartella clinica con terapia quotidiana: Per i problemi alla vescica/calcoli: - Ribes Pet in sostituzione dell'antinfiammatoriao (da ridare all'occorrenza in caso di nuova comparsa di sangue nelle urine per via del calcolo) versato in gocce sulla pasticca Oxbow Urinary Support + 1 dose al giorno di Citrato di Potassio e una manciata di Erba Spaccapietra come prevenzione per l'ingrossamento del calcolo. Per i problemi di artrosi: - 1 Tab al giorno di Oxbow Joint Support. Per i problemi di metabolismo generale/energia/perdita di peso: - Critical care 3 volte al giorno (una pappetta densa su un piattino e se lo mangia da solo) + cibo a volontà che divora come un leone. Per i problemi di fiacche alle zampe (fortunatamente almeno questo è in guarigione): - Pomata antibiotica + spray disinfettante. Lui però non sa niente di tutto ciò, per cui mangia e beve tutto il giorno come un Pascià 😄
  3. Ciao a tutti, dunque ieri sera abbiamo fatto la visita di controllo. La situazione è rimasta invariata. Il calcolo in realtà, ad una nuova misurazione di entrambe le lastre, risulta essere di circa 3-4mm, non 5 come inizialmente riportato. E' comunque troppo grande perché possa essere spulso, ma evidentemente anche troppo grande perché possa provocare rischio di ostruzione... in sostanza: se ne sta lì dov'è. Escludiamo l'intervento chirurgico per le ragioni di cui avevamo già parlato in precedenza. Abbiamo deciso di proseguire con la terapia di integrazione alimentare per prevenire l'ingrossamento del calcolo e l'infiammazione della vescica, sospendendo per ora il medicinale antinfiammatorio e vedere se si riesce a mantenere lo stato con un'azione antinfiammatoria con un altro integratore che ci ha prescritto (ed eventualmente somministrare nuovamente l'antinfiammatorio in caso di ricomparsa di sangue nelle urine, in futuro). Niente, questo è quanto e quanto sarà... speriamo solo che la cosa rimanga stabile così e che possa godersi i suoi ultimi tempi senza grossi problemi. 🙂
  4. Sì, indicativamente sono della stessa idea. Intervenire solo se davvero necessario, per evitargli dolori o agonia. Diversamente, curarlo e lasciare che vada avanti come se nulla fosse. Tanto lui non sa niente... 😅 Grazie, vi tengo aggiornati.
  5. Già, l'idea dell'intervento chirurgico sinceramente mi mette un po' di titubanza anche perchè Ivan ormai è vecchio, non si può ignorare, ha 8 anni abbondanti... Per quanto sia ancora in salute (per quanto riguarda tutto il resto) non è chiaramente più in forma come quando era giovane, diciamo che "se la gode", ma gli acciacchi ci sono, ormai si capisce che siamo alla fine del percorso. Con ciò non dico che non valga la pena tentare il tentabile, figuriamoci, non mi fraintendete. Intendo dire che forse rischiare un intervento in anestesia totale, che magari poi lo costringe ad una difficile convalescenza per poi comunque salutarci, e per ragioni naturali, magari 6 mesi dopo (passati da convalescente)... questo, mi chiedo, se ne valga la pena. Quando magari, visto come sta rispondendo (benissimo, come se nulla fosse) si potrebbe perseguire una terapia palliativa, evitando che il calcolo peggiori (se sta lì e si prevengono o curano le infiammazioni della vescica quando capitano) evitargli il peso di un'operazione... e lasciare che viva i suoi ultimi tempi (mesi? un anno? non so... ogni anno da tre anni a questa parte ho pensato fosse l'ultimo... 😂 però quest'anno è il primo anno in cui inizia a mostrare problematiche di salute o acciacchi reali, anche se contenuti) in pace come sta facendo ora, mangiando e dormendo senza risentirne, senza dolori o altro... forse potrebbe essere la scelta più saggia? Non so, vediamo intanto com'è andrà la visita... chiaro che se il calcolo in tre settimane è raddoppiato o dovesse raddoppiare in tempi brevi... a quel punto la scelta dell'intervento diventa obbligata e si spera vada bene e senza strascichi (più che altro perché non vorrei mai iniziare a vederlo soffrire per dolori e agonizzare per settimane). Se invece rimane sotto controllo e non dovesse rivelarsi una grosse fonte di problemi, ma qualcosa con cui poter convivere facilmente... bisognerà riuscire a valutare i pro e i contro.
  6. Dunque, abbiamo la visita di controllo Lunedì prossimo. Lì vedremo se in queste tre settimane ci sono stati dei cambiamenti. Non c'è nessuna novità per ora (che da un lato è un bene). Il sanguinamento che era scomparso dopo un paio di giorni di antinfiammatorio non è più ritornato... in generale se non sapessimo del calcolo penseremmo che sia tutto ok. Penso che gli farà un'altra lastra per vedere se la dimensione del calcolo si è ridotta (sinceramente non mi illudo)... in ogni caso penso che faremo il punto sul da farsi, perché non penso si possa andare avanti due anni da somministrargli antinfiammatori ogni giorno. P.S. La veterinaria ad una mia prima domanda a seguito della visita mi disse che il bombardamento ad ultrasuoni non si fa... vi risulta? Perchè no? Non sarebbe, come spesso è anche per gli essere umani, la soluzione più efficace, semplice e meno invasiva?
  7. Dunque, ieri finalmente sono riuscito a procurarmi tutto, ieri sera l'ho rivisto e abbiamo iniziato con la terapia. So che non si possono dare i nomi dei prodotti che si somministrano per scoraggiare il "fai-da-te", per cui vedrò di essere vago. La veterinaria dopo la visita di Lunedì gli ha prescritto un antinfiammatorio, per curare il sanguinamento nelle urine. Gli ha somministrato una prima dose lei Lunedì sera per iniezione e noi dobbiamo darglielo ogni sera, ma ce ne ha prescritto uno per via orale da dare con la pipetta. Già da ieri il sanguinamento è praticamente scomparso, le urine sono tornate chiare/trasparenti. Poi ha aggiunto Erba Spaccapietra (questa direi che possiamo nominarla, in quanto è solo un alimento che può comunque prevenire) e un altro integratore, anche questo da somministrare per via orale ogni giorno. La combinazione dei due dovrebbe favorire l'acidificazione delle urine e vedere se sul medio lungo periodo il calcolo si riduce. Noi abbiamo aggiunto l'Oxbow Urinary Support, in accordo con la Veterinaria che leggendo la scheda ha confermato che vi siano degli ingredienti che solitamente sono d'aiuto nel prevenire i calcoli. Per cui gli diamo ogni giorno mezza pastiglia di Oxbow Support Vitamina C + 1 di Urinary Support e mezza di Joint Support. In teoria le dosi prescritte da Oxbow sarebbero di 1 pastiglia al giorno, ma come dicevo in precedenza, avevo notato che dandogliene 2 intere (quando davamo VitC + Joint) pareva fare cacchette un po' troppo piccole. Forse non calcolano che gliene si possa dover dare 2/3 diverse... vediamo come va con queste dosi. Aumentando la quantità di "pastiglie" abbiamo rimosso completamente il pellet (gli abbiamo comunque sempre dato solo il Pellet Oxbow). Tanto glielo davamo come premio e per lui sono un premio anche le "tab" di Oxbow Support, visto che le divora come se fossero la cosa più buona del mondo 😂 Indurlo a bere non è mai stato facile... per cui ci concentriamo su verdura molto idratata, come lattuga (specialmente il gambo bianco che adora), Cetriolo e Sedano... e gliela diamo bagnata (ovviamente non fredda). Fra l'altro l'erba Spaccapietra l'ho trovata sì in foglie, ma più che altro sono tutte sbriciolate poiché sono pensate per fare degli infusi, lui un po' sembra mangiarla, ma giustamente dopo un po' si stufa perché sono tutti pezzetti piccoli, allora gli mettiamo pezzetti di verdure bagnate nella ciotolina della Spaccapietra (così come le pastiglie sminuzzate di Oxbow Support), così si attacca e un po' qua e un po' là, se la mangia indirettamente. Che altro dire... quest è quanto... lui in generale sta benissimo, è attivo, mangia, urina, tutto normale, non ha dolori... ora si tratta di procedere con la terapia e probabilmente fare un secondo controllo (non so se lastra o eco) a distanza di un paio di settimane, per vedere come procede il calcolo. Il mio timore è che all'improvviso possa, muovendosi, finire per ostruire l'uretra, però daltronde al momento non credo si possa fare molto altro, anche pensando all'intervento di rimozione, la Veterinaria (che comunque lo reputa la soluzione migliore) suggerisce di attendere la terapia... forse è troppo grosso per pensare di rimuoverlo così com'è. Non saprei, al prossimo controllo credo che avremo le idee più chiare.
  8. Grazie a tutti per la calda accoglienza. Purtroppo a quanto pare ce la siamo chiamata... Ieri sera l'abbiamo portato dal veterinario causa sangue nelle urine... Esito: un grosso calcolo (4-5mm) nella vescica che di conseguenza è infiammata. Ci ha prescritto una terapia da provare per vedere se si riesce a ridurre un po', sperando che magari riesca ad espellerlo... Lui fortunatamente a parte il sintomo del sanguinamento non ha ne dolori ne fastidi particolari e conduce la sua bella vita come se nulla fosse infatti, se non fosse stato per il rosso sulla traversina, non avremmo sospettato nulla. Anche dal Vet era tranquillissimo e si è lasciato fare tutti i controlli di sorta. Questo ci porta a tentare la terapia, pur sapendo che un intervento di rimozione sarebbe risolutivo, però essendo da fare in anestesia, visto lo stato infiammatorio, l'età.... insomma diciamo che preferiremmo evitarlo. Però, si vedrà... La lastra ha mostrato anche un po' di artrosi su alcune vertebre, ma insomma nulla di anomalo per un porcello di 8 anni. Come vi dicevo, per questo fastidio abbiamo riscontrato grande beneficio dandogli l'Oxbow Joint Support. Oltre allo stesso specifico per la Vitamina C, adesso gli abbiamo preso anche l'Urinary Support... come integrazione alla terapia che ci ha prescritto la Veterinaria. Ah, dalla visita è emerso anche che i denti posteriori sono apposto, forse il fatto che gli incisivi non si consumino più correttamente e si riveli necessario reciderli per evitare che si spezzino o crescano troppo, è dovuto magari ad un urto passato che ne ha deviato leggermente la crescita. A quanto pare basta poco. Cmq, in generale comparto bocca non è problematico e sappiamo che questa è già una gran cosa col passare degli anni, in quanto può provocare problemi a cascata.
  9. Ciao a tutti, il tempo vola e mi rendo conto ora che sono passati 5-6 anni dall'ultimo mio intervento... Mi spiace per la prolungata assenza, ma tra impegni, interessi e distrazioni varie a volte le cose vanno così. Forse molti di voi leggendo queste prime righe penseranno che sia venuto a salutarvi, magari a seguito del fatto che Ivan ci abbia oramai salutato a sua volta... E invece no! Ivan il Terribile è ancora fra noi e ha festeggiato, un paio di mesi fa, il suo OTTAVO compleanno! Che posso dire... è una sorpresa per me. Vi posso comunque dire che nonostante abbia trascurato il forum in questi anni, non ho mai naturalmente trascurato il mio "ratto", che invece grazie ai vostri consigli preziosi assorbiti negli anni, ha vissuto fin qui una vita lunga e sana, senza di fatto aver mai patito mali particolari negli anni. Certo, non è più "terribile" come quando era giovane, ormai l'età si vede... è più lento, più pigro, più svogliato, ma anche più docile e più affabile. Tollera senza grosse rimostranze il taglio delle unghie... e anche quello dei denti. Sì, perchè naturalmente i denti gli sono cresciuti un po' e di conseguenza anche gli incisivi tendono a diventare troppo lunghi, ma tenendoglieli regolarmente "a misura" (parlo degli incisivi che gli tengo regolati io personalmente, mentre su quelli posteriori non mi sono mai sentito di far fare nulla neanche veterinario, visto che comunque non ha mai avuto problemi a mangiare e nemmeno ora ne ha, sapendo lo stress che gli procura) evitano di crescere troppo, cosa che gli provocava difficoltà ad afferrare le verdure e magari si feriva alle gengive. Insomma, tecnica oramai Da circa tre anni, quando mi sono trasferito, l'ho lasciato da mia madre, in quanto soffriva da sindrome di abbandono del figlio, così le ho lasciato almeno la compagnia del "topo" 😂 e devo dire che lo cura MEGLIO di un figlio, comunque negli anni ha imparato anche lei tutto. Io lo vado a trovare regolarmente ogni settimana quando vado da lei. E' un po' dimagrito rispetto ad un tempo, pesa sugli 850-900g... Credo che ormai assimili meno, infatti ha sempre appetito, mangia moltissimo fieno, più di quanto ne mangiava in passato... è diventato un po' più schizzinoso con alcune verdure invece. Sembra stranamente preferire il fieno a loro, ma sappiamo che da un lato è meglio così! Beve abbastanza. Gli do regolarmente la pastglia di Oxbow Support di Vitamina C (in realtà solo metà al giorno poiché intera gli provocava un po' di stitichezza, diciamo feci più piccole del normale e quindi preferisco non esagerare). Gli do invece da qualche mese una pastiglia al giorno, sempre di Oxbow Support, perle ossa. Questo perché quest'anno abbiamo notato che è più affaticato nel movimenti e specialmente quando si alza dopo aver ronfato a lungo, era un po' zoppicante nei primi passi. Devo dire che questi prodotti Oxbow è come se lo "tengano su". Dandogli queste pastiglie per le ossa/articolazioni (Joint Support) sembra decisamente più arzillo e snello nei movimenti. Per quanto possa esserlo un caviotto di 8 anni, in ogni caso è migliorato! Per questa ragione abbiamo eliminato la gabbia (o meglio il fondo di plastica) e teniamo le sbarre direttamente sulle travewrsine igieniche, senza sportello, perché aveva difficoltà ad entrare e uscire... in questo mdo è tutto piatto ed esce ed entra più agevolmente. Oramai vive libero per casa, ma è relativo... la vecchiaia e la poca vioglia di girare per casa, di fatto lo porta a vivere sempre nel suo metro quadrato attorno alla gabbia dove c'è da mangiare e da bere e da dormire... ma è una scelta sua. 🙃 A volte, specialmente quando è più affamato, trova comunque la grinta per fare qualche metro in più ed anare in cucina, nell'angolo in cui da anni sa che viene fornita la verdura fresca. Non so quanto tempo in sua compagnia ci regalerà ancora, ma sono contento che fino ad ora sia stato tutto tempo ben vissuto e ancora oggi, nonostante gli acciacchi, quando lo guardo lo vedo sereno e vispo. Ha sempre fame ed è comunque presente e partecipe. Ricordo che anni fa c'era qualcun altro nel forum ad avere un Porcellino così vecchio... non ho idea che aspettative si possano avere in termini di longevità e forse non è nemmeno opportuno sperare che la cosa si trascini a lungo, tante volte è meglio qualcosa di meno, ma "a pieno" fino alla fine. Intanto spero che vi abbia fatto piacere rileggermi e vi saluto con unpaio di foto recenti.🙂 Un saluto a tutta la famiglia di AmicaCavia.
  10. Eccomi, un altro anno è passato e ormai la tua presenza è assolutamente centellinata. Spero tutto bene! Tanti auguroni, ciao!

  11. Auguri Luca!!

    Come sta il bell'Ivan?

  12. Ciao Luca, tanti auguroni!

  13. Ciao! C'è un nuovo concorso fotografico: http://www.amicacavia.net/forum/forum/183-cavie-a-sorpresa/ Ci farà piacere se parteciperai con Ivan!

  14. Sì, Ivan è sempre uscito di propria spontanea volontà e con piacere, non appena ne aveva l'occasione... io collego questa ultime rimostranze alla "forma fisica", sicuramente oggi ha bisogno di maggiore motivazione, conto anche che una volta preso veramente confidenza con il ponticello (ancora delle volte accenna a volerci saltare sopra o saltare giù una volta arrivato a metà), capirà che la cosa è tornata semplice "come una volta" e spero che così tornerà ad uscire più spesso Sicuramente mettergli da mangiare fuori aiuta a trovare la giusta motivazione...
  15. Anche stasera, attirato dall'"orario della pappa".. si è fatto coraggio e, dopo mille incertezze, indecisioni (e scenate...) è uscito con le sue zampe...
×
×
  • Crea Nuovo...