Vai al contenuto

Jon

Membri
  • Numero contenuti

    0
  • Iscritto

  • Ultima visita

1 Seguace

Su Jon

  • Grado
    Pui!
  • Compleanno 15/10/1992

Profile Information

  • Genere
    Female
  • Località
    Torino

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Buongiorno ragazzi, ieri pomeriggio è arrivata la nuova piccola, si chiama Amy, magari appena riesco farò un post dedicato a lei in cui ve la presento e vi racconto la sua storia non so se sia una semplice coincidenza o pura magia, e non so se sto parlando troppo presto, ma stamattina le feci di Arya sono perfette e non succedeva da 3 mesi...
  2. Ciao ragazzi purtroppo nessuna novità. Le feci di Arya continuano ad essere molli, soprattutto in mattinata, per avere poi un lieve miglioramento in serata. Adesso le ho appena preparato un po’ di infuso di fieno, sperando aiuti. Ho tolto comunque le medicine, ho dato solo enterogermina per qualche giorno. Il problema è che non mangia fieno, non so come invogliarla, non me la sento nemmeno di ridurre drasticamente le verdure 😥 Alla fine ho optato per l’adozione di un’amichetta, dovrei andare a prenderla domenica prossima. Spero che con la compagnia di un suo simile sia più spronata a fare le cose che normalmente faceva, ovvero movimento, mangiare fieno, ecc.
  3. No Simo, non ho mai provato con il Betotal, ma avevo ancora dell’Idroplurivit da quando lo usavo per Jesse, e purtroppo non mi sembra abbia portato miglioramenti. Sono stata dalla veterinaria poco fa che ha notato solo un po’ più di gas del normale, ma nulla di anormale. I denti sono apposto... Lunedì mattina vuole rivederla con il chirurgo per escludere eventuali altre ipotesi che a lei possano essere sfuggite. Anche lei, visto il quadro clinico, sospetta una situazione di depressione e mi ha consigliato di cercare una compagnia. Grazie per le vostre risposte ❤️
  4. Ciao ragazzi Per chi mi conosce sono sul forum da un po', due mesi fa ho perso il mio porcellino di nome Jesse, alcuni di voi sanno la sua storia. Al momento ho solo una cavia femmina, Arya, di un anno e mezzo circa. Da quando Jesse non c'è più ho notato diversi cambiamenti in lei per quanto riguarda diversi fattori. Dal giorno della scomparsa di Jesse è diventata visibilmente più abbattuta, più apatica. Ha iniziato a fare feci morbide, non liquide, ma mal formate. Ci sono state un paio di settimane in cui si grattava e mordeva in un punto sulla schiena, causandosi perdita di pelo e irritazione. Avevamo provveduto a fare i vari esami parassitari/funghi, tutti negativi. Con il tempo e con l'applicazione di alcune creme il problema si è risolto. Per quanto riguarda le feci, la veterinaria ha voluto esaminarle e anch'esse son risultate prive di parassiti. Sono state fatte anche lastre per valutare la situazione intestinale e dentale, ma è risultato tutto nella norma. Come terapia mi sono stati indicati alcuni farmaci e ovviamente una riduzione di cibo fresco con incremento di fieno. Il problema feci purtroppo sussiste, le feci sono molli tutti i giorni, tornano ad essere normali solo dopo la somministrazione di farmaci. Purtroppo c'è stato un conseguente calo di peso in Arya, non esagerato, ma toccandola sento poca "ciccia". Lei di suo è di costituzione minuta, il suo peso massimo è stato di 900 gr, e ora oscilla sempre tra i 820/840 gr. Non sono tanto allarmata dal peso, quanto dall'insieme di fattori, ovvero: animale spento, apatico, poco stimolato (nonostante io cerchi di starle dietro il più possibile); pelo opaco; feci molli. Inoltre, da 3-4 giorni, ha smesso di mangiare con la foga con cui mangiava prima, soprattutto per quanto riguarda le verdure più solide (finocchio-carota). Da quando non c'è più Jesse mangia pochissimo fieno, nonostante abbia provato diverse marche (oxbow e bunny). Ho acquistato due integratori della Oxbow in tavolette, uno è per il supporto del tratto digestivo, e l'altro è quello della vitamina c (nonostante le fornisca ogni giorno peperone e Cebion), sperando possano aiutare. Vorrei evitare di ricorrere ai farmaci tutti i giorni, soprattutto perchè è molto giovane e non li ritengo assolutamente necessari. La mia domanda è: potrebbe essere depressione? Il cambiamento è subentrato dal giorno in cui non c'è stato più Jesse con lei... Al momento sono in contatto con l'associazione AAE Cavie perchè sto cercando un coetaneo da adottare. So bene quanto i porcelli soffrano la solitudine, e so che da sola è poco stimolata a fare movimento e mangiare, incatenando così una serie di fattori conseguenti. La cosa che mi preoccupa seriamente al momento (oltre le feci) è che snobbi le verdure solide, ho pensato possa essere subentrato un problema ai denti. Spero di poter avere chiarimenti dalla veterinaria al più presto, dovremmo riuscire a vederci domani. Intanto sarei lieta di ascoltare i vostri pareri/consigli. Grazie
  5. Esatto franci, hai descritto perfettamente i miei pensieri. Purtroppo è dura, molto dura, nell’ultimo anno ci eravamo legati al 100% perché l’ho accudito in ogni modo possibile. L’unica magra consolazione è che l’ultima cosa che ha sentito prima di addormentarsi è stato il mio amore, se n’è andato dignitosamente, non ha sofferto, come invece sarebbe successo se fosse capitato qualcosa qui a casa. Anzi solo lui sa come si sentiva tante volte. Ora mi resta la mia piccola Arya, non rimaniamo da sole. Grazie ❤️
  6. Anche io ero fiduciosa, era da un paio di giorni che stava apparentemente bene, ero convinta che l’intervento sarebbe riuscito. Purtroppo quello che abbiamo scoperto era troppo grande da gestire. Anche se sembrava stesse bene, chissà come si sentiva, o chissà cosa sarebbe potuto succedere se non avessero aperto, e se non avessero aperto non avremmo mai scoperto la situazione. Sicuramente mi sarei colpevolizzata di non aver tentato, invece così so qual era la reale causa del suo malessere. Solo che è difficile, non mi sembra vero, é successo tutto così in fretta. Spero che Jesse non mi rimproveri di nulla, ho cercato di fare tutto il possibile per farlo vivere, vedendo la sua forza, ma stavolta non ci sono riuscita. Mi aspetto di vederlo uscire dalla cuccia da un momento all’altro per chiedere la pappa, mi mancherà tantissimo, era un topino eccezionale. É un dolore troppo grande quando se ne vanno perché solo chi li ha avuti sa cosa riescono a dare e cosa tolgono quando non ci sono più.
  7. Ciao ragazzi. È con molto dolore, ma con altrettanta rassegnazione, che vi dico che il mio piccolo è volato sul ponte arcobaleno insieme al suo amico Jon. Una volta aperto hanno visto che il rene aveva sviluppato una massa (probabilmente un tumore) che ha incarcerato la vena cava, che per farsi spazio aveva già ramificato. Insieme alla dottoressa abbiamo deciso per l’eutanasia, purtroppo Jesse non sarebbe durato a lungo in quelle condizioni. Non c’era abbasta pressione sanguigna, sospettavo qualcosa di simile in quanto in questi giorni aveva sempre orecchie e zampe bianche, ma mai avrei immaginato. Se n’è andato dormendo, si è addormentato tra le mie braccia per l’ultima volta. La dottoressa non si spiega come facesse a stare bene viste le condizioni, ma purtroppo non c’era altro da fare. Grazie per essermi stati vicini
  8. Ho deciso per l’intervento. Hanno fatto addormentare Jesse in braccio a me, è stato dolcissimo. Vi tengo aggiornati, grazie per il conforto
  9. Ciao ragazzi, tra poco ho appuntamento dalla veterinaria, il gran giorno è arrivato, purtroppo io però sono totalmente in crisi... non so più bene cos’è giusto fare, sono in preda all’ansia. Jesse sta bene, ha recuperato quasi al 100%...
  10. Sì ragazzi, rimango ferma sulla decisione dell’intervento. Al 100% Jesse avrà un altro episodio come questo e non so con certezza come e se lo supererà. Non voglio dover pentirmi e dire “se l’avessi fatto quando stava bene..”, anche se ovviamente è dura vederlo migliorare e pensare all’intervento, si perde la motivazione che si ha quando l’animaletto sta male. Ma so che il fatto che si sia un po’ ripreso mi dá anzi percentuali più alte di riuscita!
  11. Ciao a tutti! Buone notizie, Jesse da stanotte esce dalla cuccia per mangiare autonomamente... Non è al suo 100%, ma questo mi rassicura moltissimo! Spero che, un piccolo passo alla volta, possa recuperare completamente... domani pomeriggio tornerò dalla veterinaria, così che lei possa controllarlo... Speriamo in bene ragazzi 🤞🏼
  12. Ciao ragazzi! Ho visto la veterinaria oggi pomeriggio, per scrupolo ha preferito fare un'altra flebo a Jesse, che oggi sembra vagamente più attivo, seppur non abbastanza. Abbiamo discusso dell'intervento, con molta probabilità si farà mercoledì 8, perchè il chirurgo vuole provare a far rimettere Jesse, infatti da stasera aggiungo alle cure due integratori per difese immunitarie. Dovesse peggiorare procederà però il prima possibile all'intervento. Non appena siamo arrivati a casa il topo ha mangiato un po' di carota, di pellet e di fieno. Sembra più vigile, lo sguardo è leggermente più luminoso. Devo essere sincera e riconoscere che ho visto un lieve miglioramento rispetto a ieri, nonostante non sia il Jesse di sempre. Spero possa continuare a stare sempre meglio, così da affrontare l'intervento con più forze!
  13. Paolo, che buffo, ieri rileggendo i miei post mi sono ricordata che tu avevi sospettato per un problema renale dall’inizio.. grazie mille anche a te!
  14. Esattamente Franci.. non vedo più nessuna soluzione, sono arrivata alla conclusione che preferisco rischiare di perderlo tentando di dargli una possibilità di vivere ancora, piuttosto che rischiare che si addormenti e non si svegli più... È una decisione difficile, ma non vedo altre opzioni. Grazie!
  15. Ciao a tutti ragazzi, come state? Sono qui per aggiornarvi su Jesse, perché giustamente non si riesce a stare mai tranquilli 😅 Purtroppo sono in una situazione molto delicata al momento: venerdì sera è ricominciato il solito film di urina con sangue, ma stavolta era sangue scuro, quasi marrone. Jesse non ha però dato segni di malessere, tant’è che la pipì in tarda serata era tornata trasparente. Sabato mattina Jesse stava bene, ma l’urina ha cominciato ad essere color rosso vivo; da lì è peggiorato drasticamente tutto. Jesse non ha toccato cibo tutto il giorno, nessun tipo di verdura o di premietti per i quali solitamente impazzisce. In tarda serata contatto la veterinaria informandola che l’urina era tornata trasparente, ma Jesse continuava a non reagire. L’ho portato quindi in clinica, (insieme a un campione di urine) dove la dottoressa ha provveduto a fargli un’ipodermoclisi per reidratarlo, con aggiunta di antidolorifico. Ha fatto anche un’ecografia nella quale la vescica è risultata pulita, senza calcoli o sabbia. C’era però una motilità dell’intestino troppo accelerata, così mi ha prescritto farmaci per il pancino. Purtroppo tutta la notte Jesse non ha toccato cibo e non è uscito dalla cuccia. Ci siamo riviste la mattina seguente, dove la dottoressa ha fatto a Jesse un’altra flebo iniziando anche la cura antibiotica, poiché dagli esiti degli esami dell’urina che ho portato la sera prima erano risultati dei batteri. La dottoressa però mi ha parlato di un altro valore alterato, ed è quello che indica un’insufficienza renale. Ricordate che Jesse ha un rene policistico? Ragazzi, per farla breve, da sabato mattina Jesse non si è ripreso. Non esce mai, e dico mai, dalla sua cuccia. Non mangia spontaneamente, è abbattuto, dorme sempre e dorme profondamente. L’unica cosa che mangia é un po’ di radicchio che mangia rigorosamente nella cuccia, non esce per andare a curiosare nel piatto dove solitamente trova la pappa. Mangia un po’ di fieno, un po’ di pellet, ma solo se ha tutto a portata di mano. Gli somministro Critical care ogni 2-3 ore, e gli do da bere. A questo punto la dottoressa ha tratto la conclusione che sia il rene a dare fastidio, non una questione di intestino. Mi ha dato il suo parere, che è lo stesso del chirurgo, ovvero che lei arrivata a questo punto procederebbe ad asportare il rene. L’anestesista (che è anche ecografo) invece non opererebbe. Ragazzi io sono distrutta, Jesse ha 4 anni, lo ritengo giovane, ne ha superate tante e secondo me ha voglia di vivere, perchè lo conosco e vedo che sta provando a reagire, ma il suo corpo non ce la fa. È una decisione difficilissima, purtroppo so molto bene quali rischi comporta 1) l’anestesia, 2) l’intervento, 3) il post operazione. Però non ce la faccio più a vedere Jesse così, ogni volta che dorme lo fa talmente profondamente che devo toccarlo per svegliarlo, altrimenti non reagisce. Avrei preferito che l’intervento venisse fatto in condizioni migliori, o con degli esami del sangue in mano per valutare le condizioni del rene che in ecografia risulta apparentemente sano. Ma non è stato fatto e purtroppo ora l’operazione è solo un salto nel vuoto. A malincuore dico però che sono arrivata alla conclusione che preferisco tentare e dargli una possibilità di vivere ancora, piuttosto che lasciarlo così non sapendo se si riprenderebbe. E anche se si riprendesse il rene policistico rimarrebbe, così come ricapiterebbe l’urina ematica, e non saprei mai con certezza se si riprenderà un’ennesima volta. Vorrei chiedervi quindi cosa fareste voi al mio posto, son qui per confrontarmi con voi, anche se la decisione l’ho già presa, infatti domani la dottoressa mi darà informazioni su quando si farà l’intervento La questione è molto lunga e ho già scritto parecchio, se avete domande precise chiedetemi pure. Grazie a chi avrà la pazienza di leggere tutto
×
×
  • Crea Nuovo...