Vai al contenuto
Jouney

Secrezione occhio (senza occhio)

Recommended Posts

Salve, ho un caso particolare.

A febbraio la veterinaria ha dovuto rimuovere l'occhio alla mia cavia a causa di un ascesso. Da allora (quindi da molti mesi) la stiamo tenendo periodicamente sotto antibiotici perchè continua a produrre pus che dobbiamo far uscire noi, schiacciandola nella zona dell'orbita.

E' da un po' di giorni però che quando la puliamo non esce pus, ma solo una gran quantità di secreto bianco (in pratica le loro lacrime).

Ho pensato che forse la quantità può essere così esagerata in quanto non ha più l'occhio dal quale uscire e si accumula all'interno. Inoltre ogni sera comunque la dobbiamo schiacciare per far fuoriuscire eventuale pus, di conseguenza pensavo che la ghiandola secernesse di più per lo stress meccanico a cui è sottoposta la zona.

Se sapete darmi qualche consiglio, se per caso vi è capitata una situazione simile, vorrei un parere su quale potrebbe essere la causa o se fosse una conseguenza "normale" della alquanto particolare situazione.

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ben ritrovata!

Personalmente non ho mai sperimentato o letto di una situazione come quella che descrivi.

Credo comunque che non essendoci più l'occhietto, la cavità contenga comunque del liquido. L'importante è che il pus sia stato sostituito da questo liquido bianco, che dovrebbe essere appunto il secreto delle ghiandole lacrimale e della ghiandola di Harder.

Il secreto è bianco perchè contiene sali minerali, in particolare di calcio.

Ti suggerisco comunque di contattare la tua veterinaria e farle presente questa variazione.

Hai provato anche a trattare la parte con camomilla appena tiepida, come se ci fosse ancora l'occhietto, per pulire, disinfiammare e prevenire ricadute infettive?

Tante carezzine alle tue piccole!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao e ben ritrovata.

La tua situazione è piuttosto particolare e, per fortuna, insolita.

Sicuramente il veterinario saprà darti migliori spiegazioni e delucidazioni e potendo vedere di persona questo liquido che viene secreto, potrà senz'altro avere la giusta risposta.

Voi intanto continuate a trattare la cosa come vi è stato detto, come Paolo mi sento di suggerire solo l'utilizzo di camomilla per sfiammare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per le risposte! Purtroppo la mia veterinaria di fiducia (che l'ha operata e seguita fin dall'inizio) è in vacanza. Per quello ho voluto fare un tentativo qui.

La pulisco già ogni sera, e le metto la malaleuca sotto consiglio ovviamente della veterinaria. Inoltre è ancora sotto antibiotico.

Proverò allora a farle anche lavaggi con la camomilla, grazie mille per il consiglio!

Domanda, devo integrare la perdita di sali minerali dovuta alla secrezione? Nel caso avrei il Reactiva

p.s. se vi chiedete perchè sia ancora sotto antibiotico è perchè le era già capitato di sistemarsi, apparentemente, ma dopo poco si è rigonfiata e si è riformato pus. Vorrei smettere ma sono titubante... dovremmo cambiarle ancora antibiotico se il problema si ripresentasse. E' sotto antibiotico da febbraio appunto, praticamente ininterrottamente, con un massimo di pausa di un mese

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi pare che sia un periodo un po' tanto lungo per l'uso di un antibiotico; l'antibiotico si usa quando occorre, non come misura preventiva, anche perchè in tal caso diventerebbe presto inefficace. Il pus si riforma se la cavità non è stata ben pulita e drenata.

Ancora, se è un antibiotico per uso orale, dovrebbe avere ripercussioni anche sull'appetito con un calo dello stesso.Credimi, passato il ferragosto io proverei a sentire un secondo parere da altro veterinario esperto in cavie.

Non credo che occorra integrare con sali se si alimenta normalmente con verdura varia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao. Se stai parlando di un antibiotico preso per bocca, potrebbe al massimo essere normale fare dei cicli. Se non fosse così, una somministrazione continua per settimane mi sembrerebbe molto strana francamente. Il passaggio però dal pus ad una semplice secrezione liquida mi sembra molto positiva e sarebbe il caso di segnalarla alla vet, anche per sapere se è ora di sospendere definitivamente le cure antibiotiche.

Prendi in considerazione la possibilità di sentire un altro parere veterinario.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando l'aveva operata aveva già pulito come poteva l'ascesso, però era molto profondo e troppo vicino al cervello per poter fare di più. Gli antibiotici non servono con funzione preventiva ma per sistemare propriamente il problema.

Glieli diamo sia per bocca che puntura.

In quanto a fame e resto della salute sta bene, ha avuto dei blocchi intestinali ma più che altro dati da stress immagino.

Ho idea che abbia smesso di avere pus per il semplice fatto che si è abituata all'antibiotico e non le fa più effetto. Sentirò la vet per sapere se sospendere i farmaci, ma come mi ha detto più volte l'antibiotico è l'unica cosa che possiamo fare

Share this post


Link to post
Share on other sites

Volevo aggiornarvi, solo a scopo informativo. Avevamo ripreso le punture di antibiotico e si è sistemata, ora sta bene in generale.

Il problema deriva probabilmente da un dente, anche se non presenta disturbi e dalla radiografia non sono apparsi problemi. Continuerò con "cicli" lunghi di antibiotici per vedere se le sistemano questa infezione.

L'unica cosa che mi preoccupa è che ha perso un po' di peso. Non molto, meno di 100g e in tempo prolungato; sembra essersi stabilizzata intorno a 940.

Grazie per la disponibilità

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono contento di leggere che la piccola sta meglio! :love:

Grazie per aver condiviso la notizia con il Forum.

100 grammi in un periodo di tempo lungo, considerando il malessere e l'antibiotico prolungato, non sono una variazione troppo importante.

Spero che la piccola vada a stare sempre meglio!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per averci aggiornati.

Io spero davvero che presto possiate sospendere l'antibiotico o, se non altro, fare cicli più brevi o trovare un'alternativa omeopatica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bene dai! Un leggero calo ci può stare considerati i problemi e le cure, l'importante è che mantenga l'appetito e il suo benessere generale.

Continua a farci sapere di lei se vuoi, ci fa piacere essere aggiornati! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per averci aggiornati.

Io spero davvero che presto possiate sospendere l'antibiotico o, se non altro, fare cicli più brevi o trovare un'alternativa omeopatica.

Per omeopatia intendi di erboristeria?

Comunque Cannella ha ripreso peso. Credo però che dovrò cambiare antibiotico, di nuovo, perchè adesso sono piuttosto certa che abbia formato resistenze undecided.gif

Ho sentito la veterinaria per capire se stessimo utilizzando la terapia giusta, per capire se potessero esserci altre cause che le provocano questo problema. Secondo lei comunque è un problema dei denti che però non si vede nè su radiografia nè dai denti stessi...dobbiamo solo aspettare e sperare che l'antibiotico faccia effetto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa se rispondo solo ora, ma ieri ho avuto difficoltà a collegarmi.

Intanto sono felice di sapere che la piccola ha recuperato peso.

Una delle controindicazioni dei farmaci utilizzati per tempi prolungati è appunto quella che tu descrivi: l'organismo crea resistenza all'efficienza del farmaco...

Per cure con medicinali omeopatici non intendo soluzioni da erboristeria.

I farmaci omeopatici sono venduti in farmacia e, come per i farmaci tradizionali, per molti di essi occorre presentare prescrizione medica/ veterinaria, così come i dosaggi di somministrazione devono essere sempre prescritti dal veterinario.

I farmaci omeopatici hanno meno controindicazioni rispetto ai tradizionali, ma siccome non esistono medicinali specifici per questi animaletti occorre prestare attenzione ai dosaggi.

Per esempio un ottimo antinfiammatorio naturale è l'arnica e anche l'echinacea aiuta a ristabilire il sistema immunitario.

In tal caso l'uso prolungato non da i problemi dei farmaci tradizionali...però occorre tempo per vedere i risultati, soprattutto dopo tempi così lunghi in cui si sono utilizzati questi antibiotici.

Confrontati col tuo veterinario, oppure non esitare a contattarne un altro che conosce anche strade alternative.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, i farmaci che hai nominato sono prodotti da erboristeria, non prodotti omeopatici. Su Cannella ho utilizzato il miele medicinale, come protezione antibatterica aggiuntiva, e sto attualmente utilizzando la malaleuca, per aiutare la zona dell'occhio e renderla meno rossa e gonfia. Ho utilizzato questi farmaci sotto consiglio della veterinaria.

Mi dispiace dirti che i prodotti omeopatici non sono farmaci, e il loro unico effetto è placebo. Non credo quindi che tali prodotti possano funzionare in alcun modo su animali. Sono sicura che nessun veterinario consiglierebbe tali rimedi.

So che per gli antibatterici si formano resistenze con l'uso prolungato, ma a quanto pare è l'unica possibilità che ho. Come ho già detto ho chiesto se potesse esserci un'altra causa che le scatena il problema, mi ha risposto che dovremmo farle una tac per poter capire la situazione.

Mi aveva consigliato di farle prendere più luce solare, per vedere se fosse uno squilibrio metabolico. Ho fatto un periodo in cui le lasciavo all'aria fresca e in un posto ben illuminato. Inoltre si sono mangiate una bella quantità di erba fresca e trifogli, ma non ha comunque aiutato purtroppo.

Valuterò la possibilità di somministrarle farmaci erboristici, chiederò alla veterinaria se sia possibile e in quali quantità

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Forum abbiamo pubblicato alcune schede sulla medicina alternativa, particolarmente sulle erbe intese come rimedi naturali, non in alternativa ai necessari farmaci, ma come terapia di supporto o per i problemi minori.

Sempre e comunque d'intesa col veterinario di fiducia ed evitando il fai-da-te acritico.

Mi rendo conto che la terapia antibiotica prolungata è stata necessaria per Cannella; speriamo che possiate andare a diminuire e a terminare con lei in salute!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, i farmaci che hai nominato sono prodotti da erboristeria, non prodotti omeopatici. Su Cannella ho utilizzato il miele medicinale, come protezione antibatterica aggiuntiva, e sto attualmente utilizzando la malaleuca, per aiutare la zona dell'occhio e renderla meno rossa e gonfia. Ho utilizzato questi farmaci sotto consiglio della veterinaria.

Mi dispiace dirti che i prodotti omeopatici non sono farmaci, e il loro unico effetto è placebo. Non credo quindi che tali prodotti possano funzionare in alcun modo su animali. Sono sicura che nessun veterinario consiglierebbe tali rimedi.

So che per gli antibatterici si formano resistenze con l'uso prolungato, ma a quanto pare è l'unica possibilità che ho. Come ho già detto ho chiesto se potesse esserci un'altra causa che le scatena il problema, mi ha risposto che dovremmo farle una tac per poter capire la situazione.

Mi aveva consigliato di farle prendere più luce solare, per vedere se fosse uno squilibrio metabolico. Ho fatto un periodo in cui le lasciavo all'aria fresca e in un posto ben illuminato. Inoltre si sono mangiate una bella quantità di erba fresca e trifogli, ma non ha comunque aiutato purtroppo.

Valuterò la possibilità di somministrarle farmaci erboristici, chiederò alla veterinaria se sia possibile e in quali quantità

Posso solo dirti che quelli che io in passato ho dovuto utilizzare erano medicinali omeopatici, acquistati in farmacia sotto presentazione di richiesta del medico veterinario.

Parlo di fiale in gocce da somministrare per bocca o addirittura tramite iniezione, non di pomate o decotti o pasticche da erboristeria.

Io stessa, avendo problemi di intolleranza a molti medicinali tradizionali, in fasi di post operatorio ho utilizzato farmaci omeopatici...l'effetto placebo non c'entra niente in questo caso.

Comunque i miei erano solo consigli basati su esperienza personale con le cavie. Tant'è che ti dico di parlarne col veterinario, ma è logico che tu debba interpellare un veterinario che ha anche un approccio verso la medicina omeopatica. Io non voglio certo sostituirmi ad un medico, mi baso su ciò che il veterinario a cui affido le cure dei miei porcellini, mi propone e spiega in casi in cui le cure per svariati motivi debbano prolungarsi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque, vedo che siamo tutti d'accordo nel rapportarci col veterinario di fiducia sia che si parli di medicina tradizionale, sia che si parli di medicina alternativa e naturale; e questa è la cosa fondamentale! :afro:

Share this post


Link to post
Share on other sites

All'inizio mi ero stupita per l'uso così prolungato dell'antibiotico, ma ora mi sembra proprio che la tua veterinaria stia facendo le cose con cognizione di causa. In caso di infezioni prolungate non si può fare a meno degli antibiotici, cercando ovviamente di dosarli, cambiarli o alternarli nella maniera più opportuna per ridurre al minimo gli effetti collaterali e lo sviluppo di resistenza. Bisogna purtroppo rassegnarsi all'idea che a volte le indagini diagnostiche hanno i loro limiti e non si può capire sulle cause di una patologia. Per fortuna Cannella sembra reggere molto bene i cicli di antibiotico quindi mi auguro che alla fine l'infezione possa essere mantenuta sotto controllo o del tutto debellata :afro:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti, volevo ringraziarvi per avermi ascoltato.

Adesso Cannella sta bene, l'ascesso è sparito. La pelle è tornata bella, non si forma più pus e i peli sono ricresciuti. Ormai da un paio di mesi, quindi mi sento fiduciosa nel dire che si è sistemato. Abbiamo dovuto utilizzare diversi antibiotici (...) e ci ha impiegato più di un anno. Gli ultimi due antibiotici però l'hanno scombussolata parecchio al livello intestinale, e ancora non è molto stabile con peso e alimentazione. Nonostante questo me ne prendo cura e l'alimento con reactiva se serve. Spero vi aiuti nel caso vi troviate in una situazione simile

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oh, ma che magnifica notizia, dopo un periodo così travagliato! Sono proprio contenta che finalmente si sia arrivati al risultato sperato! Baci a Cannella :love: :love:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che piacere rileggerti e soprattutto con questa bella notizia! :D

Complimenti per aver sempre perseverato nella cura!

Tante carezzine alla piccola! :love:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie! Questa tua notizia è davvero una ventata di felicità e speranza per chi deve affrontare situazioni complicate che si protraggono nel tempo.

Bacini infiniti a Cannella.:love:/>

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, Accedi Ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Reply to this topic...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

×
×
  • Crea Nuovo...