Amica Cavia: I ratti sognano il cibo! - Amica Cavia

Vai al contenuto

Pagina 1 di 1
  • Non puoi iniziare una nuova discussione
  • Non puoi rispondere a questa discussione

I ratti sognano il cibo! con una proposta di esperimento scientifico cavioso...

#1 Utente online   paolo 

  • ¡¡Popcorning!!
  • Gruppo: Amministratori
  • Messaggi: 2034
  • Iscritto il: 31-December 07
  • LocationGenova

Inviato 13 May 2019 - 09:34 AM

Mi stavo documentando sui danni cerebrali causati da una carenza di vitamina C nella cavia, con particolare riguardo a quella struttura nota come “ippocampo”, quando mi sono imbattuto in un articolo relativo al sogno nei ratti.
Del sogno nella cavia ci siamo già occupati in Forum (http://www.amicacavi...no-nella-cavia/) e per questo motivo, trattandosi comunque di roditori, ho pensato che un cenno ai ratti potesse essere un interessante complemento.


L’ippocampo è una parte del cervello importante per la formazione dei ricordi a lungo termine e per l’orientamento.

L’ippocampo (struttura in colore rosa) all’interno del cervello umano (in alto) e di roditore (in basso).
Allega file  rsz_ippocampo.jpg (84.2K)
Numero di downloads: 1


All’interno di tale struttura si trovano dei neuroni definiti “cellule di posizione” (place cells) la cui attività è direttamente collegata alla posizione che il corpo occupa nello spazio e che sono quindi in grado di formare una mappa ben organizzata dello spazio circostante.
In pratica, queste cellule consentono di rispondere alla domanda "dove mi trovo?" e sono una delle componenti fondamentali dell'orientamento e sono presenti, anche nell'uomo, fin dalla nascita.

Si pensava che le cellule di posizione potessero formare una mappa solo quando è in atto uno spostamento fisico nello spazio circostante, ma recentemente abbiamo scoperto che le persone con l’ippocampo danneggiato avevano problemi a immaginare scenari futuri. Per esempio, i pazienti ai quali si chiedeva di immaginare se stessi distesi sulla spiaggia di un’isola tropicale affermavano di avere difficoltà a creare nella propria mente una scena coerente. Si è allora ipotizzato che le cellule di posizione formassero una mappa nello spazio non solo durante un’esplorazione fisica, ma anche mentale e ciò spiegherebbe il motivo per cui quei pazienti erano incapaci di costruire mentalmente dei luoghi immaginari ed elaborare pensieri su episodi non ancora avvenuti.

Anche i ratti, come gli esseri umani, memorizzano nell'ippocampo le mappe mentali dei percorsi che si trovano a compiere. Esperimenti passati hanno chiarito che le place cells sono attive anche quando un ratto sogna di luoghi in cui è già stato e non solo mentre si trova sul posto. I ricercatori dell'University College London hanno voluto verificare se lo stesso accada anche per i luoghi in cui i ratti non sono ancora stati.

Allo scopo i ricercatori hanno collocato alcuni ratti davanti a un percorso a "T" con il braccio superiore chiuso da una barriera trasparente; nella parte non accessibile del cunicolo si poteva intravedere da un lato un boccone di cibo mentre l’altro, invece, era vuoto.
Dopo aver lasciato che i ratti osservassero il cibo, li abbiamo messi in una comoda tana dove hanno potuto schiacciare un pisolino per un’ora, monitorati da numerosi elettrodi che hanno registrato l'attività dei neuroni di posizione.

Una volta svegli, gli animali sono stati introdotti di nuovo nello stesso percorso, nel quale erano stati nel frattempo rimossi la barriera e il cibo. Come prevedibile i ratti si sono mossi con piglio sicuro verso il braccio in cui avevano visto la ricompensa: come se avessero potuto "ripassare" il percorso durante la siesta.

I neuroni di posizione che si sono "accesi" mentre camminavano sono stati gli stessi (e nello stesso ordine) attivatisi durante il sonno. Diversi da quelli relativi alla parte di percorso in cui non era presente il cibo, ignorata sia nel sonno, sia nella realtà.

Schema dell’esperimento. Il premio in cibo è rappresentato dal dischetto giallo nel braccio destro del percorso nella sequenza iii).
Allega file  esperimento.JPG (29.64K)
Numero di downloads: 1


Riassumendo: ai ratti è stato mostrato del cibo e anche quando questo non era più nel raggio visivo degli animali, essi continuavano a pensarci, creando possibili scenari futuri. Durante il periodo di riposo, infatti, le cellule di posizione che avrebbero poi fornito la mappa relativa al sentiero col cibo erano attive, mentre le cellule che rappresentavano il segmento vuoto non lo erano. Questo significa che l’ippocampo stava simulando o preparando dei percorsi futuri che conducevano all’oggetto desiderato.

La scoperta supporta le teorie secondo le quali l'ippocampo è una struttura fondamentale che costruisce in continuazione pensieri relativi ad avvenimenti futuri.

Se i ratti sognino veramente o meno è una cosa ancora poco chiara, ma ciò che è decisamente evidente è che loro sono in grado di prevedere il futuro, cioè qualcosa che deve ancora accadere proprio durante il loro sonno.
In questo senso i ratti sarebbero molto simili a noi, in particolar modo sulla capacità di interrogarsi su ciò che riserva il futuro.

Fonte: Olafsdottir HF e coll. Hippocampal place cells construct reward related sequences through unexplored space. eLife 26 giugno 2015.
- Chi adotta una cavia trova un tesoro!
- Una cavia è per sempre!

Amicacavia è:
Amicizia Magia Informazione Condivisione Accoglienza Conoscenza Ascolto Valore Idee Amore

#2 Utente online   paolo 

  • ¡¡Popcorning!!
  • Gruppo: Amministratori
  • Messaggi: 2034
  • Iscritto il: 31-December 07
  • LocationGenova

Inviato 13 May 2019 - 09:35 AM

Ratti e cavie appartengono all’ordine dei roditori, quindi non è impossibile che quanto riportato per i ratti accada anche per le cavie; e visto l’appetito dei nostri porcellini non mi sorprenderebbe se il cibo fosse un importante e piacevole soggetto anche dei loro sogni.

A questo punto faccio una proposta: realizzare un esperimento (quasi) scientifico con i nostri porcellini, creando una sorta di percorso con un’alternativa destra/sinistra e mettendo ben visibile in fondo a una delle due branche del percorso del cibo a loro particolarmente gradito.
Portiamo i porcelli davanti al “bivio” in modo che possano vedere chiaramente il premio, poi riportiamoli nella loro casa. Dopo un’ora circa, dopo aver rimosso il cibo, li riposizioniamo davanti al bivio e li lasciamo liberi di scegliersi una direzione.
Potremo verificare se conservano memoria del cibo presentato in precedenza (meglio incentivarle mostrando loro il premio a distanza dal pasto precedente, anzi, senza altro cibo a disposizione in modo da invogliarle).
Riportate qui i vostri risultati e, se potete, fotografate o filmate il set dell’esperimento e il comportamento delle vostre cavie.
- Chi adotta una cavia trova un tesoro!
- Una cavia è per sempre!

Amicacavia è:
Amicizia Magia Informazione Condivisione Accoglienza Conoscenza Ascolto Valore Idee Amore

#3 Utente offline   franci_fra3 

  • ¡¡Popcorning!!
  • Gruppo: Amministratori
  • Messaggi: 832
  • Iscritto il: 28-February 08
  • LocationParma

Inviato 13 May 2019 - 01:31 PM

Ma dai, che cosa fantastica! Mi sono immaginata questi ratti che si fanno un pisolo e intanto rimurginano su come andarsi a prendere la pappa appena svegli! :love: Secondo me le cavie sognano cibo ovunque, soprattutto che piove dal cielo! :-DD

#4 Utente offline   Simo74 

  • ¡¡Popcorning!!
  • Gruppo: Moderatori
  • Messaggi: 542
  • Iscritto il: 30-December 11
  • Locationcesenatico

Inviato 13 May 2019 - 04:37 PM

:love:/>
"Cosa vuol dire addomesticare?"
"E' una cosa da molto dimenticata. Vuol dire creare dei legami..." (Il Piccolo Principe)

#5 Utente offline   Simo74 

  • ¡¡Popcorning!!
  • Gruppo: Moderatori
  • Messaggi: 542
  • Iscritto il: 30-December 11
  • Locationcesenatico

Inviato 13 May 2019 - 04:38 PM

Potrei provare...ma ho seri dubbi che la Piera se ne stia tranquilla solo visualizzando il cibo...credo ci si avventi sopra!Immagine inserita
"Cosa vuol dire addomesticare?"
"E' una cosa da molto dimenticata. Vuol dire creare dei legami..." (Il Piccolo Principe)

Condividi questa discussione:


Pagina 1 di 1
  • Non puoi iniziare una nuova discussione
  • Non puoi rispondere a questa discussione

1 utente(i) stanno leggendo questa discussione
0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi



Bottone Scambio Directory Pubblicitaonline.it